carpifc.com

Official Website

Castori: “Arriviamo alla partita con la consapevolezza di aver lavorato bene”

CARPI – Le dichiarazioni di mister Fabrizio Castori alla vigilia di Carpi-Cosenza:

“La classifica dice che quello di domani è uno scontro diretto ma il campionato è appena iniziato ed è prematuro fare troppe valutazioni. Il Cosenza è una squadra difficile da affrontare, allenata da un tecnico al quale mi lega un’amicizia di vecchia data, conosco il suo valore, il suo temperamento e la sua esperienza. Sarà un piacere ritrovare Braglia”.

“Noi abbiamo fatto una buona settimana, arriviamo alla partita con la consapevolezza di aver lavorato bene”.

“Sono fuori Pezzi e Piu, mentre Poli e Jelenic hanno recuperato”.

“Non dobbiamo esagerare l’importanza della partita di domani, bisogna affrontarla bene, ma con la serenità di aver lavorato bene per esprimerci al meglio. Ma quella di domani è importante e difficile come lo era quella di Spezia e lo sono tutte le altre in cui ci sono in palio 3 punti. E’ una partita di calcio, che dura 90 minuti, contro un avversario degno del massimo rispetto ma non è che se vinci domani poi puoi perdere le altre o che se perdi domani poi non vinci più…”.

“La vittoria che manca da tanto tempo al Cabassi? E’ letteratura che non mi appartiene, alla squadra non sto a fare tanti discorsi, ogni partita ha una sua storia e ricomincia da capo. Noi abbiamo l’esigenza di vincere questa partita come l’abbiamo ogni settimana, ma senza guardare al passato”.

“Il Cosenza è una squadra tosta, ben messa in campo, scaltra. Io e Braglia siamo tra i veterani di questa categoria, ma in campo vanno i ragazzi e sono loro a determinare il risultato”.

“Fantacci e Saric? Fantacci è un ragazzo con delle qualità ma quando sono tornato ho detto subito che in questa fase ci servono certezze e non è il momento di fare prove ed esperimenti. Saric è un centrocampista centrale che può giocare anche alle spalle della punta”.

“Tatticamente sto cercando di dare certezze alla squadra, se cambiamo ogni partita diventa difficile. Poi c’è la scelta degli uomini in cui intervengono anche altre variabili come la condizione dei singoli”.

Leave a Reply

Questo sito utilizza i cookie per semplificare e migliorare la navigazione. Chiudendo questo banner o continuando la navigazione si accetta l'utilizzo dei cookie. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi