carpifc.com

Official Website

Colombi: “Dobbiamo superare le difficoltà sapendo anche soffrire”

CARPI – Le dichiarazioni di Simone Colombi nella conferenza stampa di questo pomeriggio:

“Le mie 100 presenze col Carpi? È un motivo d’orgoglio, sono contento di festeggiarle perchè è un traguardo importante, anche se sono dispiaciuto siano arrivate in una sconfitta. Non sapevo di essere il sesto portiere ad arrivare a cento presenze col Carpi e che l’ultimo ci era arrivato 27 anni fa, nell’anno in cui io sono nato. Non pensavo di fare cento presenze a Carpi quando sono arrivato nel gennaio 2014, ma ormai io e la mia famiglia ci sentiamo carpigiani, mia figlia è nata qui. Detto questo, quello delle 100 presenze è un traguardo da mettere da parte perchè l’unica cosa che conta sono i punti con la squadra”.

“I nuovi? Sono arrivati 5-6 ragazzi che possono darci una mano per migliorare. Io sono tra i più vecchi in squadra e dobbiamo far capire loro lo spirito del Carpi e cosa significa indossare questa maglia. Rispetto al passato, questa volta c’è meno tempo per l’ambientamento perchè abbiamo l’esigenza di fare punti subito, ma vedo grande disponibilità di tutti verso lo staff e il gruppo e sono fiducioso”.

“A Cittadella abbiamo concesso gol facili, cosa già accaduta altre volte e che non possiamo permetterci. Regalando gol così è più difficile poi riprendere le partite. La nostra mentalità è quella di vincere ogni partita, come volevamo fare anche a Cittadella, ma è fondamentale muovere sempre la classifica e per questo non dobbiamo incassare gol evitabili. La nostra forza è sempre stata il subire pochi gol e dobbiamo ritrovarla. Serve comunque avere ottimismo e restare positivi perchè con la negatività non ci si salva, con la consapevolezza che c’è da lavorare e migliorare. Durante gli allenamenti quotidiani non noto grandi differenze rispetto agli altri anni ma i numeri parlano chiaro. Il 3-5-2? Più del sistema di gioco conta l’atteggiamento giusto, è quello a fare la differenza”.

“Il Verona? Al di là dell’avversario dobbiamo pensare a fare punti perchè ne abbiamo bisogno. Dobbiamo dimostrare che ci siamo, che possiamo competere con tutti e non siamo morti. Sarà una partita difficile, il Verona è una squadra molto forte, anche se non viene da un gran momento ed è stato contestato dopo l’ultimo pareggio in casa contro il Cosenza. Sappiamo che ci sarà da soffrire e essere bravi a mettere in evidenza i loro difetti quando ne avremo l’opportunità. Il Carpi ha sempre saputo soffrire e sovvertire i pronostici, e anche in questo campionato vogliamo superare le difficoltà per smentire chi ci dà per morti”.

Leave a Reply

Questo sito utilizza i cookie per semplificare e migliorare la navigazione. Chiudendo questo banner o continuando la navigazione si accetta l'utilizzo dei cookie. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi