carpifc.com

Official Website

La Cantina di Carpi e Sorbara presenta il lambrusco griffato Carpi FC

CARPI – Cantina di Carpi e Sorbara, partner e sponsor del Carpi FC, scende in campo con una nuova proposta che rende omaggio alle eccellenze del territorio, dal vino al calcio. È il nuovo “nato” della cantina, che non a caso porta il nome del football club locale: il Carpi FC. Un Salamino di Santa Croce in purezza che ben racconta l’eredità e l’anima di una terra speciale, quella in cui gli oltre 1.200 vignaioli riuniti sotto l’insegna di Cantina di Carpi e Sorbara raccolgono le proprie uve.

Ieri sera, la nuova bottiglia biancorossa è stata presentata allo Sporting Club, alla presenza del presidente Caliumi, del DG Stefanelli, mister Castori, Concas, Colombi, Arrighini e Di Noia, oltre ai vertici della cantina e al Sindaco Bellelli.


Claudio Caliumi, presidente Carpi FC: “Siamo lieti di aver modo di collaborare con una importante realtà come Cantina di Carpi e Sorbara. Per noi è una prima volta e siamo felici di poter proporre ai nostri supporter una bottiglia dedicata alla squadra, da portare in tavola durante una serata in compagnia, magari proprio in occasione di una partita che ci coinvolge”.

Carlo Piccinini, vicepresidente di Cantina di Carpi e Sorbara: “La realizzazione della bottiglia dedicata al Carpi FC rappresenta il primo passo di una collaborazione che potrà proseguire nei mesi a venire. Un connubio all’insegna del territorio, un’iniziativa pensata per offrire a tifosi e simpatizzanti un prodotto di qualità e unico nel suo genere”.

Alberto Bellelli, sindaco di Carpi: “Due eccellenze che si incontrano e fanno marketing territoriale, un vino che gira il mondo e una squadra che gira l’Italia: un bel biglietto da visita per il territorio e per la nostra città”.


Dal profumo intenso e fruttato, il Lambrusco Carpi F.c di Cantina di Carpi e Sorbara ben si abbina ai piatti tipici emiliani, dagli antipasti a base di salumi tipici a crescentine e gnocco fritto. Ideale per accompagnare lasagne, tagliatelle al ragù e tortellini, la sua acidità e le sue bolle vivaci si sposano alla perfezione con i tradizionali zampone e cotechino, o servite in abbinamento a dessert quali zuppa inglese e tiramisù.

Il Carpi F.c. Salamino di Santa Croce Dop sarà prodotto in edizione limitata e disponibile all’acquisto per il pubblico presso la Fonte Snc di Carpi in Via Cattani Sud 21, tel 059-690151 a partire dal 7 marzo.


LA CANTINA DI CARPI E SORBARA
Le cantine cooperative della provincia di Modena sono le più antiche d’Italia (escludendo l’Alto Adige che all’inizio del novecento era però ancora austriaco) e la loro fondazione avvenne a partire dai primi anni del ‘900. La cantina di Carpi, che è la più antica del territorio, fu fondata infatti nel 1903 e la cantina di Sorbara nel 1923.
La storia delle due cantine ha viaggiato in parallelo per tutto il novecento fino a quando, nel 2012, si è realizzata una fusione che ha regalato al territorio una delle realtà più importanti e radicate del mondo cooperativo: 1.200 soci conferitori, 7 stabilimenti di produzione (tra i quali 5 di pigiatura) e una capacità di lettura territoriale che spazia su ben 2.300 ettari di vigneti.

Leave a Reply

Questo sito utilizza i cookie per semplificare e migliorare la navigazione. Chiudendo questo banner o continuando la navigazione si accetta l'utilizzo dei cookie. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi