carpifc.com

Official Website

TRAPANI-CARPI 0-0, sala stampa

Un buon punto. E’ questo il bilancio di tutti i biancorossi al termine di Trapani-Carpi. Ecco i commenti post-gara dalla sala stampa del Provinciale.

Mister Castori: “E’ un buon punto conquistato al termine di una partita che abbiamo provato a vincere contro un avversario concentrato e pericoloso, il risultato è giusto. Durante la partita mi è venuto da recriminare su quel tocco di mani di Ciaramitaro ma non mi piace attaccarmi a queste cose, il pareggio è giusto e va bene così. Noi cerchiamo sempre di fare il nostro gioco, a volte si può vincere altre no e quando come oggi trovi un buon avversario devi anche saperti accontentare. Inglese solo alla fine? Non ho voluto squilibrare la squadra perché è vero che il Trapani si era chiuso ma era pericoloso in contropiede e con questo campo bagnato e insidioso non ho voluto rischiare. Ci abbiamo provato lo stesso e sono soddisfatto. Abbiamo giocato bene, cercando di vincerla ma abbiamo poco da rimproverarci: l’impegno c’è stato, il gioco pure e siamo soddisfatti di questo punto al termine di una partita difficile. Queste prestazioni le forniamo da diverso tempo, non siamo più una sorpresa e gli avversari adesso ci temono di più e quindi si chiudono ma quando sappiamo alzare i ritmi siamo sempre una squadra pericolosa. La classifica? Dopo quattro gare giocate, rispetto all’andata abbiamo un punto in più, ma viviamo di partita in partita cercando di dare sempre il meglio di noi stessi come abbiamo fatto anche stasera”.
Riccardo Gagliolo: “E’ un punto d’oro per noi, è stata una partita combattuta, dal grande agonismo ma molto corretta. Abbiamo avuto poche occasioni noi e ne hanno avute poche loro, per questo dico che è giusto il pareggio su un campo difficile in cui fanno punti in pochi e che questa sera era anche molto veloce. Con Curiale è stato un bel duello, ha le caratteristiche che piacciono a me, abbiamo lottato ma in modo corretto. Da centrale? E’ un ritorno alle origini per me, sta andando bene e mi piace giocare in mezzo”.

Antonio Di Gaudio: “Abbiamo giocato su un campo molto brutto, pesante nonostante il sintetico e noi non siamo abituati. Ma qui è sempre difficile, loro venivano da quattro sconfitte in fila e anche il pubblico li spingeva a conquistare almeno il pareggio. Noi volevamo vincere, ci abbiamo provato fino alla fine ma ci portiamo a casa questo punto importante. Le parate di Gomis su di me? Soprattutto sulla seconda conclusione ha fatto una bella parata, ho provato a calciarla bassa e lui l’ha presa con lo stinco, sulla prima invece l’avevo calciata a giro ed è stato bravo. Per me è sempre speciale giocare in Sicilia, amici e parenti erano in tanti stasera qui al Provinciale a tifare per me”.

Questo sito utilizza i cookie per semplificare e migliorare la navigazione. Chiudendo questo banner o continuando la navigazione si accetta l'utilizzo dei cookie. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi