carpifc.com

Official Website

Calabro: “Sofferenza, umiltà e sacrificio”

SPEZIA – Le dichiarazioni di mister Antonio Calabro dopo la vittoria al Picco:

“Non è solo una vittoria di grande sofferenza ma anche di grande umiltà e dedizione al sacrificio. Più che col Novara abbiamo espresso anche un buon gioco ma è normale che a Spezia contro una squadra forte in svantaggio ci sia anche da stringere i denti”.

“Siamo un gruppo nuovo, una squadra giovane, abbiamo fatto 6 punti nelle prime due gare ma dobbiamo pensare ad arrivare a 50 punti senza fare voli pindarici”.

“Analizzo la prestazione della squadra per come ci alleniamo durante la settimana. Non era semplice qui contro una squadra forte e ben allenata, alla fine si è messa con tre punte e ci ha creato dei grattacapi com’è normale che sia”.

“Non tutte le partite sono uguali, ci sono i momenti in cui palleggiare e altri in cui la squadra avversaria ti costringe a soffrire. Sono contento stasera perché la squadra ha dimostrato di sapersi districare in ogni situazione”.

“La sostituzione di Yamga? Gli avevo chiesto di ripartire e non lo stava facendo, in quei frangenti devo pensare a vincere la partita e fare anche scelte coraggiose e l’ho tolto ma non è una bocciatura. E’ un ragazzo importante e di valore che avrà modo di mettersi in mostra con le sue qualità. Malore in panchina e Concas in tribuna? Scelte tecniche”.

Leave a Reply

Questo sito utilizza i cookie per semplificare e migliorare la navigazione. Chiudendo questo banner o continuando la navigazione si accetta l'utilizzo dei cookie. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi