carpifc.com

Official Website

Calabro: “Umiltà contro un Pescara che sarà arrabbiato”

CARPI – Le dichiarazioni di mister Antonio Calabro alla vigilia di Pescara-Carpi:

“Come sta la squadra? Ieri ed oggi abbiamo fatto allenamento e lo sforzo fisico e i dolori si sentono non il giorno dopo ma 48 ore dopo il match. C’è qualcuno che ha recuperato bene e qualcuno meno ma abbiamo altre 24 ore per recuperare al meglio per Pescara, nonostante lo sforzo fisico e psicologico che il campo orrendo di Cesena ci ha richiesto”.

“Mbakogu? Non parte per Pescara, dopo gli esami strumentali avremo le idee più chiare sul suo infortunio. Restano a Carpi anche Belloni che non è ancora disponibile, oltre a Nzola e Saber, per cui vale il discorso di Nzola: cerchiamo di dare a questi ragazzi un’educazione sportiva per diventare giocatori completi. Brosco invece rientra, lo vogliamo con noi anche se non è ancora disponibile dall’inizio”.

“Melchiorri? Ha avuto un problema fastidioso, a Cesena ha stretto i denti per quei 20 minuti in cui gli abbiamo chiesto un sacrificio e spero che sia in campo domani. Malcore? Dipende dalle partite, ma dev’essere lui a darci gli input giusti in ogni allenamento per essere schierato”.

“Se possiamo giocare meglio? A Cesena ho visto grande spirito, la squadra ha reagito alla grande alle defezioni di Melchiorri poco prima del via e di Mbakogu dopo pochi minuti, abbiamo accompagnato l’azione con più uomini arrivando in area di rigore sempre in corsa. E’ questo quello che chiediamo alla squadra. A Pescara voglio vedere la giusta cattiveria nell’attaccare gli spazi, nell’andare con tutta la squadra ad accompagnare l’azione offensiva. Ho visto cose positive a Cesena, dove contro la squadra di Castori non è mai facile, e mi auguro di migliorale ancora domani sera. Abbiamo una squadra costruita con queste caratteristiche”.

“Non mi aspetto un Pescara arrendevole e che ci lascerà entrare facilmente in area come successo col Parma. Saranno arrabbiati, come succede dopo una scoppola. Non penso che confermeranno il modulo visto con il Parma, e questo ci mette ulteriormente in difficoltà non sapendo il loro assetto tattico. L’importante è che il Carpi abbia lo spirito di Cesena, quello di una squadra sempre umile come è sempre stata”.

Leave a Reply

Questo sito utilizza i cookie per semplificare e migliorare la navigazione. Chiudendo questo banner o continuando la navigazione si accetta l'utilizzo dei cookie. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi