carpifc.com

Official Website

Castori: “Pisa tosto, ma noi non siamo da meno”

CARPI – Le dichiarazioni di mister Castori nella conferenza stampa alla vigilia di Carpi-Pisa:

“Il Pisa è una squadra quadrata e compatta, difficilissima da affrontare. Noi dovremo essere il Carpi, andare a mille e giocare sul ritmo per tutti e 90 i minuti”.

“Mancano troppe partite alla fine per fare ragionamenti di classifica su questa partita. Dobbiamo affrontarla nel modo giusto a livello di concentrazione, sarà molto dura ma non è l’ultima del campionato”.

“Il Pisa lotta con grande determinazione in ogni partita, sappiamo che sono una squadra di combattenti, tosta, ma noi non siamo da meno perché il nostro dna è quello di lottare e combattere. Sarà una partita combattuta”.

“Ho vissuto una situazione simile a quella del Pisa di oggi quando ero ad Ascoli, dove le difficoltà extra campo resero ancora più forte e compatto il gruppo e ci salvammo nonostante i tanti punti di penalizzazione che arrivavano settimana dopo settimana. A Pisa credo vada dato grande merito a Gattuso che in una situazione difficile sta riuscendo a fare da collante dell’ambiente e a compattare la squadra. E’ un ragazzo che si sa far voler bene evidentemente, è un merito per lui”.

“Dispiace non poter giocare questa partita al Cabassi, in notturna sarebbe stata una bella vetrina contro un Pisa forte che sta andando molto bene. C’era l’atmosfera giusta intorno alla squadra, ma non deve diventare un alibi il fatto di giocare ancora in campo neutro. Ci abbiamo giocato un anno intero, non sarà una partita in più a fare la differenza e soprattutto non deve diventare un alibi per la squadra”.

“L’impossibilità di avere Struna e Belec, convocati dalla nazionale slovena, è stata una sorpresa che non ci aspettavamo. Ma nelle difficoltà si cementano ancora di più il gruppo e la squadra, che deve fare di necessità virtù”.

“Contro l’Entella abbiamo meritato di vincere perché abbiamo creato tanto, nonostante qualcuno abbia voluto parlare solo di un episodio. Ma la squadra ha vinto perché l’ha meritato, d’altronde la nostra è una squadra che per caratteristiche fatica a vincere senza meritare. Detto questo, domani dobbiamo confermare la crescita che abbiamo mostrato nelle ultime partite”.

“Catellani sta meglio, ha svolto un lavoro personalizzato per recuperare un po’ della fatica accumulata nella preparazione. Poli vediamo come starà domani, ha comunque ripreso ad allenarsi con la squadra e quindi è disponibile”.

“A livello tattico abbiamo più soluzioni, abbiamo dimostrato di essere in crescita e quando le cose funzionano non ha senso cambiare tanto per cambiare”.

Questo sito utilizza i cookie per semplificare e migliorare la navigazione. Chiudendo questo banner o continuando la navigazione si accetta l'utilizzo dei cookie. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi