carpifc.com

Official Website

Colombi: “Qui mi sono sempre sentito in famiglia”

CARPI – Dopo la doppia esperienza nei gironi di ritorno dei campionati 2013-14 e 2015-16, Simone Colombi si appresta a vivere il suo primo campionato intero con la maglia biancorossa. Di questo e della nuova avventura ha parlato in conferenza stampa. Ecco le sue dichiarazioni:

“Ho abbracciato per la prima volta questa famiglia tre anni fa quando sono arrivato a gennaio dal Padova e già allora mi ero accorto di cosa significa essere al Carpi. Essere tornato l’anno scorso e aver ritrovato il gruppo storico è stato un enorme piacere e quest’estate ancora di più. Mi è sempre dispiaciuto lasciare questo club. Il progetto della Società c’è ed è importante, ci sono tutti gli ingredienti per fare un’ottima stagione”.

“Mi approccio a questa nuova stagione come ho sempre fatto, con massimo impegno e massima professionalità. Il mio ruolo è molto particolare perché c’è sempre competizione e non bisogna mai sedersi sugli allori a prescindere dalle possibili gerarchie”.

“Sono contento di essere qui, l’ambiente ti permette di lavorare bene. Mi sento più maturo, sono carico anche perché so che per me può essere una stagione importante, soprattutto perché nelle ultime due ho giocato poco per varie vicissitudini. Sono qui per dare il massimo”.

“Fa piacere essere visti da fuori come una squadra competitiva, non deve essere un peso per noi anche perché tra di noi pensiamo solo a dare il massimo partita dopo partita. E’ col lavoro quotidiano e pensando partita dopo partita che ci siamo salvati tre anni fa quando ero qui, che il Carpi è stato promosso nel 2015 e che abbiamo sfiorato la salvezza in A retrocedendo per un punto. Solo con il lavoro faremo risultati”.

“Questo sarà un anno importante per me, vengo da due anni in cui ho giocato poco, sono di nuovo qua e ci torno più maturo. La prima volta che sono arrivato qui ero un ragazzino, l’anno scorso in un momento molto difficile per la squadra, quest’anno siamo qui tutti per riscattarci e riportare entusiasmo in una città che merita”.

“La Società ha dimostrato grande fiducia in me riprendendomi e, anche se non ho giocato molto negli ultimi sei mesi se non l’ultima gara, significa che credono in me nell’immediato e nel futuro. Io volevo fortemente tornare qui ed è diverso andare a giocare in prestito secco o avere la possibilità di aprire un ciclo. Ma anche le altre volte che sono stato qui, pur in prestito, mi sono sempre sentito parte di questo club e addosso questa maglia. Adesso ci sono però le possibilità di mettere radici qui e di questo sono felicissimo”.

Questo sito utilizza i cookie per semplificare e migliorare la navigazione. Chiudendo questo banner o continuando la navigazione si accetta l'utilizzo dei cookie. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi