carpifc.com

Official Website

Gagliolo: “Col Chievo dobbiamo dare tutto”

CARPI – Queste le dichiarazioni di Riccardo Gagliolo, rilasciate nella conferenza stampa odierna allo stadio “Cabassi”.

“Da ora alla fine del campionato saranno tutte finali. Quella col Chievo è una partita importante e dobbiamo dare tutto per cercare di raggiungere un buon risultato”.

“La sosta? Ultimamante c’è stato il cambio dell’allenatore. Il mister è tornato con entusiasmo, ci siamo allenati bene e stiamo preparando al meglio in vista della gara col Chievo”.

“La nazionale svedese? Ho richiesto il passaporto svedese soprattutto per via della mia famiglia, per mio nonno in particolare. Sono molto legato alla Svezia. La convocazione sarebbe un sogno: io punto a fare delle ottime prestazioni col Carpi per rimanere in Serie A e magari la chiamata potrà essere una conseguenza. Adesso, però, penso alla salvezza in biancorosso”.

“Tabelle da qui a Natale? Non ne facciamo, la cosa importante è allenarsi bene di settimana in settimana e cercare di fare sempre risultato. Ogni partita ha la sua storia e bisogna sfruttare tutte le occasioni possibili”.

Roberto Inglese? Sono felice per lui. Sarò contento di rivederlo, ma in campo sarà un avversario è lo tratterò da tale. Siamo amici, però i saluti li limiterò a prima e dopo la partita”.

“L’impatto col nuovo direttore? Mi sembra un’ottima persona. Abbiamo parlato poco, è con noi da tre giorni. Si è messo subito a disposizione per la squadra, sta lavorando per noi e speriamo di ricambiare la sua fiducia in campo”.

“Il mister fa le sue scelte di partita in partita e sceglie chi ritiene più pronto. Le scelte tecniche spettano a lui, ci mettiamo a sua disposizione e questo è l’importante”.

“Il lavoro fisico è aumentato con il ritorno di Castori. Facciamo un tipo di lavoro che già conoscevamo e lo stiamo affrontando al meglio”.

“Un bilancio di questi primi mesi in A? C’è da migliorare. Bisogna prendere meno gol, dobbiamo crescere sotto questo aspetto”.

“Le 100 presenze in biancorosso (è a quota 94, ndr)? Sarà un bellissimo traguardo, sarei felicissimo di raggiungerlo. Ringrazio la società per la fiducia che mi ha dato e continua a darmi”.

Questo sito utilizza i cookie per semplificare e migliorare la navigazione. Chiudendo questo banner o continuando la navigazione si accetta l'utilizzo dei cookie. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi