carpifc.com

Official Website

Jelenic: “Infortunio superato, lavoro duro per essere al top al più presto”

CARPI – Le dichiarazioni di Enej Jelenic nella conferenza stampa di questo pomeriggio seguita al suo rientro in campo dopo l’infortunio che l’ha tenuto a lungo lontano dal campo:

“Finalmente ho superato quest’infortunio che all’inizio non sembrava così grave. E’ iniziato tutto da una tacchettata sul piede contro il Palermo, sentivo dolore e ho giocato un paio di partite con gli antidolorifici ma una volta trovata la microfrattura mi sono dovuto fermare. Sembrava un infortunio non grave ma poi è stato delicato, il piede per noi giocatori è fondamentale. Un dolore che non sento più finalmente, è una settimana che mi alleno col gruppo e adesso devo solo ritrovare la condizione giusta ma sono sulla buona strada. Il mio obiettivo attuale è ritrovare la forma che avevo a inizio anno”.

“La sconfitta di Foggia? E’ stata sicuramente una brutta partita da parte nostra, anche se eravamo partiti abbastanza bene su un campo caldo e contro una squadra in grande forma. Sapevamo che sarebbe stato difficile ma nessuno si aspettava questo risultato e siamo dispiaciuti”

“Obiettivi? Non guardiamo troppo lontano, pensiamo a sabato che è fondamentale, vogliamo vincere a tutti i costi poi penseremo al Pescara”.

“Il modulo? Mi piace giocare in ruoli offensivi ma sono a disposizione del mister e dove mi chiede di giocare. Ho già fatto in passato l’esterno nel 4-4-2 e mi trovo bene”.

“L’Entella si trova in zone non felici di classifica e verranno qua con cattiveria agonistica e voglia di vincere, noi veniamo da questa brutta sconfitta e ci vogliamo riscattare. Sarà una gara tosta”.

“Non so quanto tempo ci vorrà per tornare al top, mi sto allenando anche da solo oltre alle sedute con la squadra, sto lavorando duro per tornare al top al più presto ma tre mesi lontano dal campo sono tanti”.

“La Nazionale? Per tornarci devo tornare a giocare bene col Carpi, di conseguenza arriverà la chiamata della Nazionale che ha cambiato allenatore e ora c’è il mister che mi ha già avuto in Under 21. Non credo mi chiamerà a breve, ma ci lavorerò per il futuro”.

“Il campionato? Davanti si stanno staccando le più forti, poi la classifica è ancora corta e tutti devono avere ancora paura di non scivolare in basso. Pensiamo a fare risultato gara per gara”.

“Melchiorri, Garritano e Di Chiara? Sono tre grandi giocatori che vengono dalla Serie A. Ci portano qualità e aumentano la concorrenza in squadra, cosa che fa bene”.

Leave a Reply

Questo sito utilizza i cookie per semplificare e migliorare la navigazione. Chiudendo questo banner o continuando la navigazione si accetta l'utilizzo dei cookie. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi