carpifc.com

Official Website

Mancosu: “Qui con convinzione, ho detto subito sì”

CARPI – Queste le dichiarazioni del nuovo attaccante biancorosso, Matteo Mancosu, rilasciate durante la conferenza di presentazione alla stampa:

“Prime impressioni? E’ stato un bell’impatto. Ho trovato dei ragazzi molto umili, un gruppo compatto che segue quello che dice il mister e che viene, come me, dalla gavetta. Mi sono trovato subito a mio agio”.

“Ieri non era facile perché comunque il Milan è una grossa squadra, nonostante in classifica sia un po’ in ritardo rispetto alle prime. Ha calciatori di qualità, ma nel secondo tempo siamo riusciti a raddrizzare la partita e, se avessimo sfruttato meglio qualche ripartenza, saremmo potuti andare ai supplementari. Ora testa al campionato, che è la cosa che conta di più, e alla prossima sfida con la Sampdoria, che vogliamo vincere assolutamente”.

“Il record di Pasciuti? Sono contento per lui, se lo merita. E’ un bravo ragazzo e spero che arrivi più in alto. Fare gol in tutte quelle categorie con la stessa maglia, partendo magari da campi di periferia, per poi trovarsi al Meazza credo che sia un’emozione incredibile”.

Il gol? Stavo difendendo su un angolo a sfavore. Ho visto che siamo riusciti ad uscire dal limite dell’area nostra, ha preso palla Lasagna. Ho capito che sarebbe potuto arrivare fino in fondo perché ha una progressione incredibile, quindi sono riuscito ad arrivare puntuale in area ed è stato facile segnare. Ogni calciatore deve fare affidamento sui propri compagni e deve credere che chi ha palla possa saltare l’uomo o fare qualcosa di bello, per poi bisognerebbe farsi trovare pronti dove serve”.

“La trattativa? Ho incontrato il direttore che è stato subito schietto e sincero riguardo all’ambiente. C’è voglia di fare bene su tutti i campi, ho ritrovato subito il mio spirito e ho detto subito sì”.

“Ho giocato varie volte contro il Carpi: a volte ho vinto, altre ho perso, però sono sempre state sfide leali contro una squadra che ha fatto dell’aggressività il suo mantra. Ho sempre rispettato questa squadra e non avrei mai creduto di poterci giocare. Spero di dare il massimo qui”.

Questo sito utilizza i cookie per semplificare e migliorare la navigazione. Chiudendo questo banner o continuando la navigazione si accetta l'utilizzo dei cookie. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi