carpifc.com

Official Website

Mbakogu: “Pronto a dare il massimo”

CARPI – Jerry Mbakogu ha incontrato oggi la stampa a margine dell’allenamento pomeridiano. Queste le parole dell’attaccante biancorosso:

“Contro la Samp abbiamo capito gli errori commessi, con l’Inter abbiamo fatto una grande partita e ci è mancato solo il risultato mentre nel test con lo Shakhtar abbiamo fatto un altro passo avanti. Dobbiamo continuare a lavorare duramente in settimana come stiamo facendo per arrivare al meglio alla domenica”.

“I nuovi compagni? Abbiamo un gruppo di bravi ragazzi, la storia di Marco (Borriello, ndr) parla per lui, Wilczek e Matos stanno facendo bene. Siamo un bel gruppo e una buona squadra, dobbiamo solo lavorare. Abbiamo una squadra completa in ogni ruolo, col mix giusto per dire la nostra. La Serie A è nuova per la maggior parte di noi, dobbiamo seguire il mister e i più esperti per raggiungere il nostro obiettivo salvezza”.

“A Palermo ho fatto un anno di Primavera, due anni fa in B vincemmo al “Barbera” ma questa partita sarà un’altra storia. Sappiamo che sarà una gara difficile ma andremo lì cercando di dare il massimo per portare a casa qualcosa di importante. Loro sono partiti forte vincendo le prime due, ma quest’anno tutte le gare saranno difficilissime”.

“Le voci di mercato non mi hanno infastidito più di tanto, sono rimasto sereno gustandomi prima le vacanze e la vittoria del campionato e poi lavorando con concentrazione verso questa nuova avventura col Carpi col quale ho un contratto fino al 2019. Sono rimasto tranquillo e concentratissimo perché so che il campionato che ci spetta è diverso da quello dell’anno scorso”.

“L’arrivo in Serie A è un momento che sogna ogni bambino che gioca a calcio. Sono partito anch’io con questo obiettivo ma probabilmente prima ero immaturo. Ora mi sento cresciuto a livello mentale, devo ancora migliorare tanto ma sono curioso anch’io di misurarmi con i campioni della Serie A. La B la conoscevo e sapevo di poter fare bene, quest’anno incontreremo spesso squadre sulla carta più forti di noi e l’unica cosa che devo fare è lavorare sempre al massimo per farmi trovare pronto”.

“La Nazionale nigeriana resta un mio sogno e un mio obiettivo, ma tutto passa dal fare bene con la maglia del Carpi. Sul finire della scorsa stagione c’era stata la possibilità della convocazione ma avevo un problema al ginocchio che mi ha rallentato, spero che prima o poi la chiamata arrivi”.

“Ho giocato in tutti i ruoli d’attacco, sono a disposizione del mister in qualsiasi posizione mi voglia far giocare. Sia che si giochi con due punte, una col trequartista o tre attaccanti, dobbiamo tutti dare il massimo per il bene del Carpi”.

 

Questo sito utilizza i cookie per semplificare e migliorare la navigazione. Chiudendo questo banner o continuando la navigazione si accetta l'utilizzo dei cookie. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi