carpifc.com

Official Website

Sogliano: “Un altro rigore non fischiato, ci vuole rispetto”

MODENA – Al termine della partita con la Fiorentina ha rilasciato dichiarazioni alla stampa il direttore sportivo Sean Sogliano.

“Oggi parlo soltanto la società perché la squadra ha speso tanto, c’è nervosismo e tensione da parte di tutti, calciatori ed allenatore. C’è delusione perché anche oggi c’è stato qualche episodio, probabilmente per sfortuna, a noi avverso. Non c’è motivo di pensare ad altro, ma anche questa volta non è andato a nostro favore”.

“Siamo delusi perché la squadra ha dato tutto. E’ normale che quando si dà il massimo e non si ottiene il risultato c’è amarezza. Sono un uomo di calcio, non mi piace lamentarmi se non ne vedo il motivo. E’ la seconda partita consecutiva in casa che stiamo a discutere di episodi dubbi. Prima con l’Inter, dove anche a detta della stampa c’era un rigore netto a nostro favore. Oggi c’era un altro episodio che poteva essere rigore. Va bene la sfortuna, può capitare una volta a favore ed una contro, fa parte del calcio. Però per una squadra come il Carpi che inizia un campionato difficile come la Serie A, è faticoso avere questa sfortuna”.

“Siamo consapevoli delle difficoltà che ci sono a giocare contro queste grandi squadre. Però se ci sono sempre episodi che vengono fischiati a nostro sfavore, non è una questione di essere o meno pronti a questo. Lavoriamo tutta la settimana, ci vuole rispetto nei confronti di Carpi, squadra e città”.

“La prestazione? Ho visto un Carpi generoso. Sono dispiaciuto per i ragazzi perché hanno dato tutto. Sicuramente meritavamo di portare a casa più punti finora rispetto a quelli che abbiamo ottenuto. C’è molto dispiacere perché un punto oggi determina un campionato. Si può sbagliare, può capitare a tutti, ma in questo momento il calcio ha bisogno di un bel segnale. Abbiamo giocato due partite in casa, in cui ogni mezzo episodio è andato a nostro sfavore. E’ difficile accettarlo e dare una spiegazione ai ragazzi”.

“Castori in bilico? La squadra ha fatto una grande prestazione. Siamo rammaricati per altre cose”.

“Se dovesse andare avanti così, penseremo già al campionato prossimo perché è difficile proseguire in questo modo un campionato così impegnativo per una squadra che non ha mai disputato la Serie A. C’era una parata clamorosa di un calciatore in area, oggi poteva essere rigore per noi. Per un arbitro in campo, non dare un rigore come quello era difficile”.

Questo sito utilizza i cookie per semplificare e migliorare la navigazione. Chiudendo questo banner o continuando la navigazione si accetta l'utilizzo dei cookie. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi