carpifc.com

Official Website

Riolfo: “Concentrati solo sul Fano se vogliamo festeggiare i 110 anni del Carpi con un risultato importante”

CARPI – Le dichiarazioni di mister Giancarlo Riolfo nella conferenza stampa alla vigilia di Carpi-Fano:

“I 110 anni? Sono sicuramente un traguardo molto importante per la storia del Carpi. Sarebbe bello festeggiare il compleanno con una vittoria e per questo dobbiamo rimanere concentrati sul nostro evento che dura 90′ ed è la partita col Fano”.

Fare una gara intera con la qualità e l’aggressività messi a Gubbio nella prima mezz’ora è l’obiettivo. La realtà dice che esistono anche gli avversari, i quali si possono annullare giocando meglio e tenendo conto che negli episodi ci sono equilibri emotivi che possono alterare la partita più della tattica”.

Il Fano? E’ partito in ritardo e ha faticato all’inizio del campionato, ma si è riequilibrato velocemente. La squadra mediamente è molto giovane e sta raccogliendo ciò per cui sta lavorando con molta organizzazione. Hanno messo in difficoltà la Reggio Audace qualche giornata fa, quindi ho massimo rispetto”.

Vano? E’ rientrato giovedì e sta discretamente meglio. Vedremo se sarà della partita. Anche Sarzi Puttini è rientrato questa settimana in gruppo e speriamo di recuperarlo al più presto possibile. Boccaccini ha avuto un problema, l’abbiamo tenuto a riposo per aiutarlo nel recupero ed è tornato pure lui giovedì”.

“Il derby col Modena? Non ci pensiamo assolutamente. La febbre per il derby c’è sin dal giorno del sorteggio del calendario ma ci penseremo solo da domani sera. Dovremo essere bravi a cavalcare le sensazioni positive che ci trasmettono i tifosi e i risultati in campo”.

Carletti? Ha un percorso particolare perchè è arrivato al Carpi in Serie B dai dilettanti e ha vissuto la “terra dura”. Quotidianamente dimostra di essere un gran lavoratore e ha la stima di tutti. Per ora le circostanze l’hanno visto come un vice di Vano, ma in estate abbiamo voluto che rimanesse e sta avendo le sue occasioni”.

“Saric? In passato voleva fare le cose più difficili e trascurava le più semplici. Ora è cresciuto nella gestione delle due cose e soprattutto nell’approccio mentale alle partite, acquisendo più maturità”.

Leave a Reply

Questo sito utilizza i cookie per semplificare e migliorare la navigazione. Chiudendo questo banner o continuando la navigazione si accetta l'utilizzo dei cookie. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi