carpifc.com

Official Website

Calabro: “Il risultato sarà conseguenza della prestazione, mi aspetto una battaglia”

CARPI – Le dichiarazioni di mister Antonio Calabro alla vigilia di Carpi-Avellino:

“Le ultime due partite sono state negative per il risultato, meno per le prestazioni. Ma non siamo contenti di fare buone prestazioni senza punti. Veniamo da due settimane in cui non abbiamo raccolto niente, questa è stata una settimana improntata sulla voglia di rifarci e di affrontare la partita di domani nel modo giusto”.

“Non abbiamo mai pensato ad altro che non fosse il nostro obiettivo, la nostra politica si è sempre basata sul pensare a una partita dopo l’altra. Siamo stati anche a due punti dai play-off dopo aver giocato tante partite ravvicinate e aver speso tanto. Nelle ultime gare eravamo reduci dalle fatiche precedenti e i particolari hanno fatto la differenza insieme agli errori individuali”.

“Domani serve il massimo per arrivare ai famosi 50 punti. Se scendiamo in campo pensando che è una partita da dentro o fuori per i play-off, l’Avellino ci mangia. Dobbiamo avere la mentalità che ci ha portato fin qui. L’Avellino ha 40 punti, vedono questa partita come un momento chiave. Mi aspetto una partita calda, tipica della Serie B dove l’approccio e la cattiveria per tutti i 90′ faranno la differenza”.

“Mbakogu? Ha una gran voglia di giocare e noi di avere di nuovo le sue prestazioni. Dovremo centellinarlo per bene perché ora non ha i 90 minuti nelle gambe”.

“Questo è il momento di fare prestazioni da Carpi, fatte di sacrificio e abnegazione. Dopo un periodo negativo a livello di risultati, oggi si apprezza ancora di più ogni piccolo mattoncino messo via come i pareggi contro Venezia e Brescia, senza quelli saremmo con l’acqua alla gola. Pensiamo a dare il massimo, il risultato sarà una conseguenza della prestazione”.

“L’Avellino si è schierato col 4-4-2 per tre volte su quattro nella gestione di Foscarini. Hanno fatto grandi prestazioni contro il Frosinone e Palermo. Foscarini ha dato più manovra alla sua squadra e sfrutta molto le corsie laterali. Sono molto pericolosi sui palloni alti. Castaldo e Ardemagni hanno struttura ed esperienza, Asencio ha tempismo. Loro non mancheranno nell’atteggiamento e noi non dobbiamo essere da meno in questo”.

Leave a Reply

Questo sito utilizza i cookie per semplificare e migliorare la navigazione. Chiudendo questo banner o continuando la navigazione si accetta l'utilizzo dei cookie. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi