carpifc.com

Official Website

Calabro: “Ternana molto solida adesso, servono atteggiamento e cattiveria agonistica”

CARPI – Le dichiarazioni di mister Antonio Calabro nella conferenza stampa alla vigilia di Carpi-Ternana:

“Abbiamo analizzato al video la sconfitta di Palermo, in cui abbiamo fatto un primo tempo accettabile in cui è comunque mancato qualcosa e un secondo in cui siamo usciti dalla partita e questo non deve accadere”.

“Domani partita abbordabile? Non sono d’accordo, questo lo si può dire solo dopo se la squadra mette i presupposti di cattiveria agonistica che l’ha contraddistinta finora. Malcore? Quando arriverà il suo turno sicuramente saprà darci quello che ci ha sempre dato”.

Nzola? Se abbiamo perso 4-0 la colpa non è sicuramente di Nzola. Ha grandi margini di miglioramento e questo ci fa anche arrabbiare perchè queste potenzialità incredibili si vedono solo a tratti, ma dobbiamo lavorare sul ragazzo per tirargli fuori quello che ha. Ieri non è stato cacciato dal campo ma si è allontanato lui e la Società prenderà dei provvedimenti. I nostri allenamenti sono sempre molto accesi perchè chiediamo ai giocatori di avvicinarsi all’atteggiamento che dobbiamo avere in partita e quindi i toni si possono anche alzare. Per aiutare a crescere i giocatori bisogna usare a volte la carota e a volte il bastone, come con i figli. Se pretendiamo molto da lui è perchè crediamo molto in lui, ma è un ’96 e cerchiamo di tirargli fuori il massimo per il bene suo e della Società che ha creduto e investito in lui”.

“C’è un concetto che forse si è un po’ dimenticato: da giocatore, a Castel di Sangro, siamo retrocessi con una squadra tutta nuova dopo che era stata smantellato il gruppo storico che aveva conquistato le promozioni in C1 prima e in B poi e la salvezza al primo anno di B. Qui è stato rifondato il gruppo l’estate scorsa con un progetto nuovo, con anche delle scommesse in primis l’allenatore e tanti giovani con l’idea che potesse essere qualcosa di importante ma anche di rischioso. Non siamo mai stati nella parte destra della classifica nonostante l’obiettivo sia quello di salvarci e domani dobbiamo mettere in campo l’atteggiamento della squadra che si deve salvare. I 44 punti conquistati fin qui non ci bastano, ci fanno credere di aver lavorato bene perchè non sono scesi dal cielo e sono un bottino che pensavamo di avere a 3-4 partite dalla fine. Non siamo appagati, ma questi punti ci dicono che siamo sulla strada giusta e confermano la bontà del lavoro fatto da staff e Società”.

“La Ternana è una squadra che è cambiata molto, contro il Frosinone sono stati la tipica squadra che lotta per non retrocedere, che bada al sodo difendendosi con cinque giocatori e sono molto concreti nell’andare alla ricerca del risultato”.

“Quando si entra in campo, che sia contro il Palermo o la Ternana, l’idea è quella di fare bene e magari andare in vantaggio. Dobbiamo affrontarla con l’atteggiamento giusto perchè senza quello andremmo incontro a delle difficoltà“.

“Devo ancora fare alcune valutazioni sulla formazione. Una o due punte? Anche quando giochiamo con due, una si deve sacrificare sul mediano avversario. Le decisioni che prenderò saranno sempre e solo rivolte al fare risultato“.

“Il malcontento dei tifosi? Leggo poco i social, mi arrivano degli input, sarò poco simpatico ai tifosi ma non mi conoscono veramente nel privato. Sono una persona molto diretta che punta all’obiettivo, tra l’essere simpatico e fare punti preferisco fare punti”. 

Leave a Reply

Questo sito utilizza i cookie per semplificare e migliorare la navigazione. Chiudendo questo banner o continuando la navigazione si accetta l'utilizzo dei cookie. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi