Andrea Mussi (Ds Carpi Fc 1909): Armonia e clima disteso portano punti”

Ad aprire la settimana di lavori in casa Carpi, nel consueto appuntamento con la stampa, è stato il Direttore Sportivo biancorosso Andrea Mussi che ha spostato il focus dell’attenzione lontano dagli episodi arbitrali sottolineando l’armonia l’affiatamento in un gruppo come componenti essenziali per raggiungere obiettivi importanti:

IL MOMENTO DEL CARPI 

“Tre punti in cinque partite sono un bottino ridotto che tuttavia va contestualizzato e suddiviso valutando ogni singola prestazione. Senza voler tornare sugli episodi arbitrali, vorrei sottolineare la qualità del gioco espresso in ogni gara nell’ultimo mese. Senza dubbio, nel nostro percorso di crescita, siamo chiamati a massimizzare ogni singola gara per poter arrivare al girone di ritorno un una condizione di classifica che ci permetta di giocare più spensierati”.

GLI EPISODI ARBITRALI 

“Spiace, come è ovvio, che tanti episodi contrari si siano sommati nell’ultimo periodo provocando la perdita di potenziali punti importanti per la nostra classifica. Penso sia doveroso, dato che si parla di uomini, comprendere l’errore ma pretendere equità per una società che lavora e opera nel rispetto dei ruoli”.

LE VALUTAZIONI SULLA ROSA

“La nostra è una rosa giovane ma contenente elementi di esperienza che stanno apportando qualità e valori. Il progetto societario è basato sulla valorizzazione dei giovani senza mai distogliere lo sguardo dalla classifica e dall’obiettivo stagionale rappresentato dalla salvezza”.

IL MERCATO 

“Parliamo di una buonissima rosa alla cui costruzione non ho potuto partecipare essendo arrivato in corsa. Qualcosa penso sia doveroso fare, ma rispettando sempre i parametri e la progettualità dettata dalla società, senza dimenticare poi le esigenze del mister e dello staff tecnico. Ho le mie idee e soluzioni già in testa per la finestra di mercato del prossimo Gennaio: penso tuttavia sia totalmente prematuro parlarne ora dato che mancano ancora alcune gare che potrebbero anche far cambiare gerarchie e valutazioni dei singoli giocatori. Giovannini? E’ il miglior giovane della Serie C, è normale che abbia gli occhi addosso”.

CARPI, LA CITTA’ 

“Carpi è una città bellissima, a misura d’uomo nella quale non manca davvero nulla. Mi spiace solo, causa Covid, non aver avuto la possibilità di viverla a pieno. E’ abitata da persone speciali, che ci hanno dimostrato grande interesse e vicinanza in questo momento così particolare”.